PERCHE’ E’ NECESSARIA LA PETIZIONE PER IL RIPRISTINO DELLA CATEGORIA UNDER 21

 

Il 2018 è stato un anno di grandi cambiamenti in Fijlkam, l’adeguamento alle categorie WKF ha di fatto rimescolato le carte del kata, ma soprattutto del kumite, in maniera esponenziale, fra variazioni di peso e di età, la modifica più discussa è senza dubbio quella dell’accorpamento dei ragazzi e delle ragazze alla categoria Senior a partire dall’anno di nascita 2000, con conseguente abolizione della categoria Under 21.

Ciò sta creando non poche discussioni in seno alle varie associazioni che però, lavorando su un campo ben più ampio di quello del professionismo, hanno assunto tutte la medesima posizione: la categoria Under 21 va ripristinata e vi spieghiamo subito perché:

  1. RISCHIO DROP OUT: Un atleta per quanto bravo, cintura marrone o nera che sia, deve avere il tempo di maturare, sia fisicamente che mentalmente e buttarlo a 17 anni in una situazione così eterogenea come la categoria senior, insieme ad atleti professionisti o comunque molto più maturi, porterebbe quasi sicuramente a demotivazione e abbandono, considerando anche che nel Karate non esiste specializzazione precoce e quindi ci si affaccia all’agonismo verso gli 11/12 anni, solo 5 anni di pratica da tale punto di vista.
  2. RISCHIO FUORIUSCITA SOCIETA’ A BENEFICIO DI ALTRE “FEDERAZIONI”: molte società potrebbero soffrire di eventuali drop out delle categorie superiori e scegliere di orientarsi verso altre realtà che magari proprio per incamerare più iscritti potrebbero pubblicizzare maggiormente ciò che alla Federazione sta mancando in questo momento.
  3. COMPLICAZIONI PER LE CONVOCAZIONI NAZIONALI UNDER 21: in Italia ora non c’è, ma nel resto del mondo sì, quindi su quale categoria bisognerebbe orientarsi per le convocazioni della nazionale Under 21 qualora i podi della categoria Senior dovessero essere formati per intero da atleti di età superiore?
  4. DIFFICOLTA’ PER I CONCORSI PUBBLICI: inutile negarlo, i titoli fanno comodo, sia a chi voglia tentare l’entrata nel professionismo, sia a chi semplicemente desidera avere punteggi più alti per tentare la carriera militare. In tal modo si negherebbe a ragazzi non ancora diplomati al momento dell’entrata nella senior di fare podi o entrare nei primi 6 classificati, maturando punteggio utile a tali scopi.

Per tutti questi motivi, come Società affiliata e con diritto di voto, appoggiamo l’iniziativa proposta da Karate Magazine e dal suo curatore, Michele Damato, di presentare una petizione in cui si chiede l’immediato ripristino della categoria Under 21, considerato che ci sarebbero i tempi, i modi e al momento anche le date per effettuare sia le qualificazioni che il campionato italiano di tale categoria, invece che un trofeo senza punteggio e classifica.

Confermiamo inoltre la sottoscrizione di tale petizione e la speranza che la Direzione Federale faccia ciò che è solita fare: il miglior interesse dei suoi iscritti.

 

Informazioni su asdkimasa

Ci occcupiamo di arti marziali e di promuovere l'attività fisica nella nostra città, e ce ne occupiamo bene.

Pubblicato il 7 febbraio 2018, in Attualità, Testimonianze con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: