Archivio mensile:agosto 2014

NON PER ESSERE I MIGLIORI MA PER MIGLIORARE SEMPRE!

KIMASA non si ferma mai e nelle sue due uniche settimane “di ferie” è riuscita a partecipare al 29° Stage Nazionale Filjkam, che, come ogni anno, si svolge a Lignano Sabbiadoro (UD) presso il PalaGeTur.

 

10534307_633971236701782_6430417761379885317_n
Non eravamo nuovi alla struttura, ma i numeri ci hanno decisamente impressionato: centinaia sia i partecipanti allo stage tecnico di kata, diretto dal M° Luca Valdesi e dal M° Roberta Sodero, e di kumite, diretto dal M° Savio Loria, sia i tecnici impegnati nel seminario di aggiornamento tecnico tenuto dal Prof. Aschieri, dedicato all’allenamento giovanile per i Club e l’alto agonismo.

P1040447

Ciò che ci contraddistingue come gruppo e come Scuola, cioè lo spirito critico, anche in questo caso non ci è mancato e quello che portiamo via con noi è la cosa più importante: LO STIMOLO. Quello che ad un insegnante o, in generale, a chi approccia una qualsiasi attività volta a soddisfare altre persone non dovrebbe mai mancare. Noi da questa esperienza usciamo desiderosi non solo di modificare e perfezionare la nostra attività marziale e agonistica, ma anche di migliorare ancora di più noi stessi facendo quello che cerchiamo di fare sempre: metterci in gioco, sempre al 100%, mettendo sul piatto tutto quello che sappiamo fare, che è ancora poco, ma che più giriamo e più ci fa capire che le nostre basi sono buone, solide e quindi perfettibili e che dobbiamo andare avanti su questa strada senza mai addormentarci su di esse, puntando ed investendo sulle persone delle quali più ci fidiamo e che più si fidano di noi: i nostri allievi.

E poi, si sa, allenarsi con dei Campioni e tornare studenti di fronte a Professori di alto livello è sempre un gran piacere!
Siamo certi che da questo incontro nasceranno ottimi frutti, in primis dentro i nostri Dojo e poi chissà…per ora rimane la consapevolezza che un altro passo importante per KIMASA è stato fatto e che non sarà certo fine a se stesso.
Con i nostri allievi junior già tornati dalle vacanze l’appuntamento rimane quello del 30 Agosto mentre dal 9 si ricomincia tutti a spron battuto!

10468084_540809612714178_7730550863144356186_n

C.C.

Annunci

La programmazione dell’allenamento negli sport di combattimento

Calzetti & Mariucci Libri e video per lo sport

Di Christophe Carrio

La programmazione è la vera ragion d’essere del lavoro dell’allenatore e del preparatore fisico. Ogni aspetto della preparazione provoca delle ripercussioni a breve, medio e lungo termine. La problematica da affrontare sarà quindi quella di coordinare gli effetti dell’allenamento su ogni singola qualità fisica da sviluppare nel giusto momento e nella giusta misura, per raggiungere lo stato di forma migliore con un livello di affaticamento più basso possibile.

Definire chiaramente gli obiettivi
Per programmare, occorre definire chiaramente un obiettivo ultimo ed eventualmente degli obiettivi a medio termine, il raggiungimento dei quali servirà da test specifico per la competizione e che permetteranno anche di sviluppare motivazione e sicurezza in sé stessi. La definizione degli obiettivi sarà utile per fissare i tempi necessari relativi alle diverse fasi di lavoro, ognuna delle quali richiederà una fase di sovrallenamento più o meno importante.
La definizione degli obiettivi facilita la…

View original post 664 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: